24 luglio 2014

Candice Huffine nel calendario Pirelli: quello che i media avrebbero dovuto dire.























La notizia è fresca-fresca ed è sulle prime pagine di qualsiasi sito di informazione, intasa le bacheche di Facebook e dei vari social: CANDICE HUFFINE, LA MODELLA DI 90 KG, POSERA' PER IL CALENDARIO PIRELLI

Ferma tutto. 
E' una notizia questa? O meglio, è QUESTA la notizia?

No. Per me no. Non è il peso di questa modella la notizia e mi oppongo a questo modo morboso di fare informazione! La notizia è che, per la prima volta dal 1963, una modella non di taglia (considerata) regolare poserà per quello che è uno dei prodotti più esclusivi dell'ambito moda. La notizia è che FINALMENTE c'è apertura verso la size diversity. La notizia è che, dopo tanti anni di stereotipi fisici, possiamo mandare un messaggio positivo a milioni di adolescenti insicure. La notizia è che questo, in fatto di moda, è un passo avanti.

Di quanto pesa la fanciulla e di quando misurano i suoi fianchi, non ce ne frega niente. Non deve fare scalpore, non è il fulcro della questione. E' importante l'apertura verso orizzonti di bellezza che escono dallo stereotipo. Non dirò che quello di Candice è un tipo di bellezza "nuovo", perché non lo è: le donne grasse come quelle magre ci sono sempre state ma è un tipo di bellezza che non ci viene comunicato dai media, che non passa nei messaggi pubblicitari, sui giornali, nei film e che invece esiste. 

Questo aspetto, questo meraviglioso atto inclusivo che segna in maniera indelebile un punto di inizio per una nuova concezione di bellezza, è stato completamente trascurato dai media. Si parla solo della cellulite di Candice, dei suoi rotolini, dei suoi centimetri, dei suoi kg. Non è una mucca da macello. E' una donna e fa la modella e in quanto tale rappresenta una fetta di umanità, una consistente parte di popolazione si può rivedere in lei come altrettanta può farlo nelle modelle di altre taglie. Il fatto che sia la prima curvy (se vogliamo categorizzare) a posare per Pirelli è integrazione, è progresso. 


Non potevo stare zitta oltre, dopo tutti questi titoli da macellai che ho letto. La poca professionalità di chi si occupa di veicolare i messaggi e le informazioni, in questo mondo che si basa in maniera esclusiva sul veicolare immagini/nozioni/messaggi/informazioni, rovina il senso profondo delle cose. La totale assenza di senso estetico, di amore per il bello, di chi riesce a scrivere di questa donna esclusivamente che pesa 90 kg mi distrugge. Non ci dobbiamo stupire se poi milioni di ragazzine si infilano le dita in gola pur di appiattirsi sull'ideale di bellezza che i media vogliono far passare come unico e imprescindibile. Le ragazzine non nascono odiando il proprio corpo, siete voi che gli insegnate a farlo. La bellezza è fatta di tante cose, di tanti aspetti, di milioni di sfaccettature, di corpi, difetti, diversità, di non omologazione: ci sono visi scavati assolutamente meravigliosi e cosce rotonde che lo sono altrettanto. L'importante è non fossilizzarsi su un unico ideale di bellezza ma rimanere capaci di lasciarsi affascinare dalla diversità degli esseri umani.

#StopBodyShaming

Se hai trovato questo articolo interessante condividilo sui social e tagga la pagina facebook Stylosophique - il blog di Iris Tinunin!
Seguimi anche su Twitter e Instagram!

23 commenti:

  1. Condivido ogni singola parola! Me l'aspettavo un post sull'argomento, scritto da te e in questi termini posso dire che ogni fonte avrebbe dovuto scrivere un articolo come questo. Come sempre tratti temi delicati e profondi con estrema professionalità. Brava!!! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, ale, davvero! Mi fa estremamente piacere che il mio pensiero sia condiviso!

      Elimina
  2. Aggiungere qualcosa sarebbe perfettamente inutile. Io credo che tu abbia detto tutto quello che c'era da dire e osservato tutto quanto ci fosse da osservare. Condivido ogni parola. All'inizio, leggendoti su facebook, mi era sorto il dubbio che concentrandoci sull'idiozia delle testate e dei blog che si rimbalzavano la notizia ci stesse sfuggendo il lato positivo, il vero fatto, l'apertura. Ma leggendo questo post ho capito che siamo perfettamente d'accordo su tutto, al 100%.

    Grazie, gnagna.
    Ti voglio bene.

    RispondiElimina
  3. Finalmente qualcuno che ha voglia di mandare un messaggio positivo a tutte noi ragazze comuni!
    Fabrizia – Cosa Mi Metto???

    RispondiElimina
  4. Sono felicissima di questa notizia e concordo con ogni singola tua parola.
    Il fatto è che se fosse per me, smetterei anche di categorizzare tra "magre" e curvy o plus size che siano. Andrei oltre...andrei ad eliminare lo stereotipo di donna di 1.85 con misure 60-60-60 photoshoppata e comincerei a proporre ragazze con una fisicità normale: fisico a pera, a clessidera, a mela e compagnia bella.
    Alla fine la moda vende a noi donne normali..che cominciassero a usare modelle che ci assomigliano!

    Greta || In Moda Veritas

    RispondiElimina
  5. Proprio ieri ho postato la notizia semplicemente dicendo che non capivo i commenti sul peso della ragazza in questione e del giudicarla grassa. Semplicemente dicendo che faccio i miei complimenti al Calendario Pirelli per la novità meravigliosa.
    Sono partiti commenti di ogni genere e considerazioni allucinanti.
    Concordo in ogni singola parola di quello che hai scritto.
    Complimenti di cuore. Davvero.

    RispondiElimina
  6. Bravissima, non avresti potuto esprimere meglio il concetto!

    RispondiElimina
  7. Certo che le ragazze curvy mi fanno un buon effetto. Mi innervosisco solo quando non si passano concetti come il pericolo di diabete , di danni cardiovascolari , di difetti deambulatori etc. Quindi benissimo Candice (averne..) pero raga state attente a non darvi alibi per andare su di peso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche a me i commenti fanno un buon effetto. Mi innervosiscono solo quando chi li scrive non ha il coraggio di firmarsi. ;)

      Elimina
  8. quando è uscita la notizia qualcuno mi ha messaggiato indicandomela tutto contento e sicuramente ho apprezzato molto la scelta anche io, ma oggi -appena ho avuto tregua dal mioa scesso dentale haha- ho fatto delle riflessioni molto simili sulla questione del titolo, la prima cosa che ho notato è stato il modo di porre la notizia. Siamo così poco avanti nell'accettazione delle diversità in italia che anche solo leggere curvy su un articolo alle persone fa pensare a un'apertura, ma poi vedi in giro per i social e sui siti dove è rimbalzata la notizia che la gente si è focalizzata tutta sulla 'anomalia' della modella e non sulla semplice scelta di una top model indiscutibilmente bella. In questo modo chi si era rallegrato si è anche depresso per la marea di commenti insensati e discriminatori che ha generato con un effetto contrario. A mio avviso spesso questo modo di dare la notizia è proprio volutamente pensato per suscitare commenti vuoti, inutili e negativi come quelli e non un dialogo costruttivo. Lì per lì ho pensato anche io che grazie al modo di porsi della maggior parte dei media sembra sempre che chi è più attento agli argomenti della body image trovi spesso motivo di critica come in questo caso che di elogio, ma la colpa non è di noi che siamo abituate a fare caso a queste sottigliezze comunicative, la colpa del non poter dare un riscontro sempre solo positivo a notizie che di per sé lo sarebbero, è la distorsione dei media soprattutto nostrani che purtroppo ha dato l'ennesimo motivo di scontento anche in una notizia che per me era positiva.

    RispondiElimina
  9. Brava Iris, condivido in toto le tue parole!!! a parte ceh è meravigliosa Candice, vogliamo parlare delle sue gambe mozzafiato ???? le vorrei io due gambe così! :)
    Bella , e brava tu! come sempre! un abbraccio

    RispondiElimina
  10. io personalmente trovo che lei sia una bellissima ragazza, così come del resto penso che tu sia una ragazza bellissima ( cosa che dico ogni volta che passo dal tuo blog), e non mi viene da dire che siete stupende " a prescindere dai vostri kili in più" ma anzi " GRAZIE alle vostre forme". Penso che i media si siano concentrati sul numero dei kili di questa ragazza per mettere ancora una volta in cattiva luce il fatto che donne curvy facciano le modelle, e che siano anche meglio delle modelle standard, a volte. baci da mamma e figlia blogger, www.redhead-blondie.blogspot.com

    RispondiElimina
  11. Concordo con te, e poi lei è una super gnocca - a prescindere dal peso - quindi perchè puntualizzare qualcosa che è così ovvia e scontata? :)

    Mina, Fashion Blogger on The Style Fever

    RispondiElimina
  12. Ho già espresso la mia opinione sulla tua pagina facebook! Ma voglio dire, farlo passare come fenomeno eccezionale no, dovrebbe essere una cosa normale! E poi è bellissima, ma che gli vogliamo dire?

    RispondiElimina
  13. è una bella donna!! 90kg non si notano nemmeno! http://chericarmenlarocca.blogspot.com/

    RispondiElimina
  14. Concordo perfettamente con te Iris

    RispondiElimina
  15. Questo articolo è molto bello e intelligente, lo condivido appieno!
    Più articoli così e meno marchette a prodotti per capelli siliconici ;)
    E.

    RispondiElimina
  16. Parole Sante.
    Nessuno titolo ha detto " Curve da urlo per il calendario Pirelli" o " Curvy e sexy, formula vincente per il calendario Pirelli".
    No!
    Hanno dovuto mettere in mezzo i 90 kg...che fondamentalmente, se vedi una foto di questo gran pezzo di donna...ti viene in mente di pensare alla sua taglia ed il suo peso?!!!
    Condivido tutto Iris,ogni singola parola!
    Brava!!!

    Bacioniiiiiii

    RispondiElimina
  17. Non voglio fare l'avvocato del diavolo, ma secondo me i "modelli" si chiamano tali proprio perché non rappresentano la realtà, ma un archetipo, un modello per l'appunto. Non voglio aprire una polemica assurda sul peso ecc., una donna curvy può essere bella o brutta esattamente come lo può essere una magra, ma questa storia della moda che deve rappresentare le donne vere sinceramente mi ha un po' stufato. Da sempre, la moda propone modelli (scusate se riutilizzo sempre questa parola) irraggiungibili per far sognare, immaginare, fantasticare. Se voglio vedere la realtà scendo per strada, sicuramente non compro una rivista di moda!

    Detto questo, a me sinceramente lei di viso non mi fa impazzire e l'hanno truccata anche troppo per i miei gusti! :\ Scusate per il dissenso, ho solo espresso la mia opinione :)

    Baci!

    Enrie Scielzo, The Ladyboy
    www.enriescielzo.com

    RispondiElimina
  18. Secondo me è sbagliato sia proporre una modella scheletrica sia proporre il sovrappeso...Proponiamo ragazze in forma, normopeso...Se no,se parliamo di "modelli" non ha senso far passare come forma """"""giusta""""""" il sovrappeso o il sottopeso...facciamo passare l'importanza della salute più che la bellezza :) opinioni!

    RispondiElimina

Lascia un commento per dire la tua!
[I commenti contenenti link attivi verranno segnalati come Spam]

Licenza Creative Commons
Based on a work at www.stylosophique.com.
You are not allowed to use or modify the content. You can't use it for commercial reasons.
You can't share the pics/text/graphic without my prior consense and they have to be linked back to this blog.
Permissions beyond the scope of this license may be available at stylosophique@hotmail.it.



buzzoole code
Profilo