11 ottobre 2011

Contro la sabbiatura dei jeans




Ho appena visto la puntata del 5 ottobre delle Iene dato che quando è andata in diretta non ero in italia e non potevo vederla. Uno dei primi servizi mandati in onda riguardava la sabbiatura dei jeans. Nel servizio veniva spiegato che moltissime aziende che producono jeans (dai grandi marchi alle catene) usano questo tipo di lavorazione per schiarire e al contempo rendere morbido il tessuto del jeans. Il problema di questo metodo è che gli operai addetti alla lavorazione oltre ad essere sfruttati (in un mese guadagnano l'equivalente di €240) non sono in nessun modo protetti dal punto di vista sanitario. Respirando i residui della lavorazione il 70% degli impiegati turchi (il servizio riguarda la Turchia) addetti alla sabbiatura si è ammalato di silicosi e se non è ancora morto sta aspettando la morte perchè non c'è nessuna cura per questo tipo di malattia. Il servizio mandato in onda dalle Iene mi ha molto colpito anche perchè molte aziende (fra cui Cavalli e Dolce e Gabbana) non hanno ancora smesso di usare questa tecnica nè hanno mandato comunicati stampa dove spieghino l'intenzionalità di smettere di farlo. Nel servizio era stata intervistata anche Deborah Luchetti di abitipuliti.org e sono perciò andata a visitare il sito. Lì ho trovato dove poter firmare la campagna contro questa lavorazione dei jeans che ha già ucciso migliaia di persone e perciò vorrei condividerla con voi. Io ho già firmato. La trovate qui: STOP THE KILLER JEANS e insieme trovate anche la lista dei brand che hanno smesso di usare questa tecnica e l'hanno pubblicamente bannata (tra gli altri: H&M, Armani, Burberry, Levi's, Gucci, Mango e Versace).



5 commenti:

  1. Non ne sapevo niente! Assurdo! Ci vado subito!

    RispondiElimina
  2. nemmeno io lo sapevo.firmo subito anche io! grazie per l'info!

    RispondiElimina
  3. finalmente una fashion blogger che parla di cose serie (anche se definirti solo fashion blogger è riduttivo!)

    B.

    RispondiElimina
  4. Veramente molto interessante! Ho ripreso l'argomento anche sul mio blog www.bananaecioccolato.blogspot.com, facendo ovviamente riferimento al tuo post!

    RispondiElimina
  5. non sapevo questa cosa! hai davvero ragione!

    RispondiElimina

Lascia un commento per dire la tua!
[I commenti contenenti link attivi verranno segnalati come Spam]

Licenza Creative Commons
Based on a work at www.stylosophique.com.
You are not allowed to use or modify the content. You can't use it for commercial reasons.
You can't share the pics/text/graphic without my prior consense and they have to be linked back to this blog.
Permissions beyond the scope of this license may be available at stylosophique@hotmail.it.



buzzoole code
Profilo