L'insostenibile leggerezza... del maglioncino di cashmere

by - 11:26


Cashmere: dove comprarlo e come prendersene cura

Il cashmere è la mia cosa preferita dell'inverno: lo amo tanto quanto odio la lana. Non riuscirei a vestirmi adeguatamente alla stagione invernale se non avessi nell'armadio un'ampia gamma di maglioncini in cashmere (o anche misto cashmere, con cui mi trovi benissimo!) perché la lana mi risulta insopportabile sulla pelle e i tessuti sintetici non li prendo neanche in considerazione. E' vero, i capi in cashmere non sono propriamente economici ma vi posso assicurare che il gioco vale la candela in quanto la qualità di questo materiale ha una durata e una resa che, col tempo, farà sì che i soldi spesi per acquistarli risultino un "investimento".

Dove acquistare capi in cashmere online
Molti dei miei capi in cashmere li ho acquistati al mercato di Forte dei Marmi (che, peraltro, è uno degli argomenti su cui ricevo più domande quando chi non mi conosce scopre che vivo qua!) mentre online mi trovo benissimo a comprare su Zalando. Attualmente, sono anche attivi i saldi quindi vi lascio qui sotto una selezione dei capi in cashmere che ho trovato più interessanti!

Su Zalando, fino al 26 gennaio, c'è un extrasconto del 15% sui capi già scontati (sciarpe, stivali, maglieria, giacche: ordine minimo €50): cliccate qui, fate shopping, e inserite il codice SUPEREXTRA15

Come prendersi cura dei capi in cashmere
Personalmente, lavo sempre il cashmere a mano con acqua fredda e sapone per delicati. Solo ultimamente ho scoperto che la mia lavatrice ha il programma "lavaggio a mano" che è assolutamente perfetto: lo imposto, metto poco sapone e una goccia di ammorbidente e i capi escono perfetti. Per quanto riguarda la fase successiva, lascio asciugare i capi in cashmere sempre in piano e mai appesi perché altrimenti si sformerebbero! Diversamente da quello che si pensa, il cashmere tende a formare i "pallini" soprattutto quando è nuovo, è proprio una caratteristica del filato. Dopo alcuni lavaggi vedrete che ne formerà sempre meno, mentre le prime volte vi consiglio di rimuoverli con le spazzoline apposite. Non abbiate paura di lavare il cashmere, ama l'acqua - l'importante è che sia fredda- perché è una fibra naturale. Per lo stesso motivo, cercate di far respirare il capo prima di indossarlo nuovamente: su una superficie piana e in una stanza arieggiata è l'ideale.

Quello che FORSE non sapete sul cashmere
E' sufficiente che un capo contenga l'85% di cashmere per essere definito 100% cashmere, il restante 15% può essere composto da fibre di altra provenienza senza intaccare l'indicazione del totale. Grande metafora della vita, vero?





You May Also Like

1 commenti

Lascia un commento per dire la tua!
[I commenti contenenti link attivi verranno segnalati come Spam]

Licenza Creative Commons
STYLOSOPHIQUE by Iris Tinunin is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported License.
Based on a work at www.stylosophique.com.
You are not allowed to use or modify the content. You can't use it for commercial reasons.
You can't share the pics/text/graphic without my prior consense and they have to be linked back to this blog.
Permissions beyond the scope of this license may be available at stylosophique@hotmail.it.



buzzoole code