8 novembre 2017

10 cose che ho imparato questo autunno

Ecco le 10 cose che - per ora - ho imparato sull'autunno (e non solo)


Sarà un retaggio della scuola dell'obbligo, ma per me l'anno nuovo inizia da sempre a settembre e mai a gennaio. Quando finisce l'estate, è quello il momento in cui faccio piani per i mesi a seguire: è questa la stagione in cui mi sento più carica di energie e di aspettative e, in assoluto, quella con cui sento più affinità (forse anche perché è un periodo dell'anno che, invece, molti non amano). Questo autunno mi ha portato a riflettere su tante cose - non solo futili - e alla fine credo di averne capite almeno 10. Oggi, ve le regalo 'cause sharing is caring.

1. Con il mascara solo sulle ciglia di sopra sembro più giovane o almeno questo è quello che mi hanno detto per 3 volte consecutive per cui... mi fido. Ho passato una vita a dare abbondantemente il mascara sia sopra che sotto per poi scoprire che bastava fare metà della fatica. 
2. Sono una donna da coppia ma non mi sento a metà. Ad un certo punto della vita, la riflessione su chi si vuole essere arriva ad una svolta e capisci cose di te su cui prima hai avuto - giustamente - dei dubbi. Sono una persona che sta bene da sola, anzi, a volte pure meglio ma sono anche il tipo "da coppia": in tutti questi mesi ho fatto fatica ad ammetterlo - principalmente a me stessa - perché lo pensavo mentre ero, e sono, sola. Ma lo penso. E questo non toglie niente a ciò che comunque sono.
3. Ad ottobre e novembre i capelli fanno schifo, vi verrà voglia di tagliarli a zero, fare la frangia, scalarli, tingerli ma bisogna resistere - vi dico - RESISTERE. Perché passa, è il loro ciclo vitale, ogni spazzolata in questo periodo è un monumento ai caduti ma passa. Esattamente come il vostro ex. 
4. C'è sempre una nuova serie da guardare su Netflix. Anche quando vi sembra di non avere niente da fare, che sia già buio alle 17 e che quindi la vita sia prossima alla sua fine c'è sempre qualcosa di nuovo da guardare sotto il piumone e per il quale andare in fissa, fidatevi.
5. Le cose da mangiare di questa stagione sono le più buone in assoluto e non credo che serva spiegare il perché, mi basterà elencare nell'ordine la zucca, le castagne, la polenta, i porcini per farvi venire l'acquolina in bocca. La torta di mele con la cannella, il risotto coi funghi, la polenta col sugo, i ciacci con la ricotta, la zucca al forno. Dai, di cosa stiamo parlando! La superiorià assoluta del livello culinario dell'autunno è lampante. 
6. L'autunno è la mia stagione preferita ma dopo le sette di sera può essere che io sia triste senza una ragione apparente. Anzi, forse triste non è la parola corretta, forse il termine che cercavo è malinconica. In questo periodo mi prende la malinconia esattamente come mi prende la felicità: a caso. Ed è comunque bello.
7. La pazienza di darsi del tempo è una cosa che si impara un passo per volta. Viviamo in un'epoca in cui la lentezza è vista come un difetto, bisogna correre, andare, fare, produrre. L'ho sempre pensato anche io, eh, fino a quest'anno. Questo 2017, più di tutto, mi ha insegnato l'arte della pazienza (ancora in via di perfezionamento) e mi ha fatto capire che a volte, come nella fiaba di Esopo, la tartaruga è meglio della lepre. Sul bracciale che indosso in queste foto ho proprio voluto una tartarughina da mettere accanto all'orologio (entrambi sono firmati Hoops) per ricordarmi che anche se non sono padrona del tempo che passa, posso sempre decidere a che ritmo viverlo. 
8. I pantaloni di pelle stanno bene con tutto, sempre e non vedevo davvero l'ora di poterli indossare di nuovo. Quest'estate mi sono mancati tantissimo!
9. Alzati, fai colazione e rifai il letto. Sono sempre stata il classico tipo disordinato che usa la sedia della camera come succursale dell'armadio e non rifa il letto perché tanto poi deve di nuovo sfarlo. Poi ho capito che rifare il letto la mattina prima di uscire di casa ha un valore taumaturgico impagabile. Fare il letto - diciamocelo - è un'operazione di una noia e di una fatica mortali visto che la mattina abbiamo ben altro a cui pensare ma, proprio per questo, sforzarsi di farlo ci aiuta moltissimo. Nel mio personale caso, mi ha fatto capire che posso fare tutto (anche le cose che mi sembrano superflue e prive di senso), posso portare a termine tutti i compiti, un passo per volta. E posso farlo prima ancora di cominciare la mia giornata lavorativa. Dalla quale magari rientrerò stanca. E, in quel caso, troverò un letto ben rifatto ad aspettarmi.
10. Quando hai fatto veramente tutto il possibile fermati e non fare più niente. L'arte di insistere, quella, sì, che la padroneggio rispetto alla pazienza. Sono un'ariete di segno e di fatto: ti prendo a testate finché non vinco. Ma anche la più dura delle capocce ad un certo punto capisce la lezione. Va bene fare sempre tutto il possibile - per non avere rimpianti - ma a volte anche tutto il possibile non è abbastanza. Quello è il momento in cui fermarsi e non fare più assolutamente nulla. Mi auguro solo di riuscire sempre a capire quando.


Orecchini: PRIMARK
Bracciale e orologio: HOOPS
Borsa: FRENZLAUER
Scarpe: SERGIO LEVANTESI

Questo post è in collaborazione con HoopsWatch.
Alcuni dei link potrebbero essere affiliati.

5 commenti:

  1. Il fatto che, a volte, "tutto il possibile non è abbastanza" lo sto imparando a mie spese. Ma anche se non sono Ariete, ho la testa dura come una roccia e non ho ancora interiorizzato che talvolta bisognerebbe fermarsi, anche se solo per poco, smettere di lottare fino a farsi del male e, soprattutto, smettere di colpevolizzarsi per ogni cosa.

    RispondiElimina
  2. Non dimentichiamoci che in autunno inizia xfactor, Iris! È per questo periodo dell'anno che io vivo. Un'esistenza passata ad attendere una nuova stagione di XF🌚

    RispondiElimina
  3. Iris è un post molto simpatico e fa anche riflettere si sente che tu hai fatto un grande lavoro con te stessa, non sono una psicologa ma sembra che tu ci stia riuscendo ... brava anzi bravissima

    RispondiElimina
  4. Anche io adoro l'autunno, anche se con la riduzione delle ore di luce nel tardo pomeriggio comincio già a sbadigliare di brutto...

    Se ti va passa da me!

    Soffice Come Una Nuvola

    RispondiElimina
  5. Grazie Iris, leggendo i tuoi post ho quasi l'impressione che come tu mi conosca senza conoscermi. Solo che sono Capricorno e un pò più vecchia di te...non cambiare mai! Emanuela

    RispondiElimina

Lascia un commento per dire la tua!
[I commenti contenenti link attivi verranno segnalati come Spam]

Licenza Creative Commons
Based on a work at www.stylosophique.com.
You are not allowed to use or modify the content. You can't use it for commercial reasons.
You can't share the pics/text/graphic without my prior consense and they have to be linked back to this blog.
Permissions beyond the scope of this license may be available at stylosophique@hotmail.it.



buzzoole code
Profilo