Vinci €500 di shopping con Marina Rinaldi!

Clicca per leggere di più!



Ricordi e foto del mio viaggio ad Amsterdam

Clicca per leggere di più!



Si può davvero essere chic senza sforzo??

Clicca per leggere di più!



Vi regalo... 50 PRODOTTI BEAUTY!

Clicca per leggere di più!



Il mio makeup per l'ultimo dell'anno

Clicca per leggere di più!



Il meglio del 2016: i miei 10 prodotti TOP!

Clicca per leggere di più!



30 luglio 2015

30 LUGLIO 2015 || 5 anni di Stylosophique!

30 luglio 2010 - 30 luglio 2015: 5 anni di Stylosophique!

Non si può spiegare a parole quanto il blog abbia cambiato - in meglio - la mia vita. Quando l'ho aperto ero più giovane e inconsapevole di ora ma già allora ero un persona determinata e soprattutto curiosa. Proprio per questa mia caratteristica ho deciso di aprire un MIO spazio web, per parlare delle mie passioni con chi aveva voglia di condividerle con me. E tornassi indietro lo rifare di nuovo, forse pure prima, senza pensarci su 2 volte!

5 anni di Stylosophique sono per me, prima di tutto, 5 anni di crescita personale, di novità, esperienze, successi e conoscenze. 5 anni di CONDIVISIONE, bella e sana, con una community che cresce ogni giorno di più. 5 anni di web vissuto sulla pelle, giorno dopo giorno. 5 anni di me. 5 anni di voi, ciascuno di voi che ogni giorno mi legge, mi supporta, condivide con me un pezzettino della sua giornata. Stylosophique non sarebbe lo stesso senza di voi, quindi, GRAZIE. Dal profondo del cuore.  

#INSTAGRAMMARECIBO || RICETTA • Linguine estive con pisellini finissimi e mazzancolle

Ingredienti per 2 persone
200 gr di linguine
3 cucchiai di olio evo
1 spicchio d'aglio
1/4 cipolla bianca
2 bicchieri di pisellini finissimi surgelati
240 gr di code di mazzancolle sgusciate surgelate
1/2 bicchiere di vino bianco
sale e pepe q.b.

Come le ho preparate
Per prima cosa ho messo sul fuoco una pentola per portare a bollore l'acqua per la pasta. In una padella abbastanza grande da contenere poi sia il condimento che la pasta, ho versato 3 cucchiai di olio evo e ho aggiunto lo spicchio d'aglio e la 1/4 cipolla tagliata a dadini. Ho fatto imbiondire la cipolla e ho aggiunto i 2 bicchieri di pisellini, le mazzancolle e 2 mestoli di acqua di cottura della pasta. Ho coperto e lasciato cuocere a fuoco medio per 5 minuti poi ho tolto il coperchio, ho salato e ho continuato la cottura fino all'evaporazione di tutta l'acqua. Nel frattempo, ho salato l'acqua della pasta arrivata a bollore e ho buttato le linguine. Ho alzato il fuoco e ho sfumato il condimento con il 1/2 bicchiere di vino. Ho tenuto da parte qualche mestolo di acqua di cottura e ho scolato la pasta 2 minuti prima del tempo. Ho aggiunto la pasta al sugo e ho completato la cottura in padella aggiungendo 1 mestolo di acqua di cottura. 

Come le ho instagrammate
Piatto bianco e macinata di pepe nero fresco.

27 luglio 2015

OUTFIT || Un abito stampa paisley e la mia camera bag rosa cipria

CURVY OUTFIT: Un abito svolazzante E la mia nuova camera bag presa ai saldi!

Mi sono innamorata di questo vestitino svolazzante sia per la stampa che lo decora sia per la sua vestibilità tanto che, se ce ne fossero state altre versioni in altri colori o fantasie, avrei preso anche quelle! Da quando lo ho, lo sto sfruttando tantissimo sia di giorno con un sandalino basso, sia la sera con un sandalo col tacco come in questo caso. Sopra ho voluto aggiungere il mio gilet di jeans (che ho realizzato da sola tagliando un vecchio giacchettino!) per dare un tocco più casual al look. Come borsa ho scelto la mia nuova camera bag: spaziosissima, ultra comoda e in un tono di rosa che mi fa impazzire! L'ho presa con i primi saldi di Zara per soli €29! Non potevo certo lasciarla lì... 

Anello: RIBES OF LOVE
Abito: LA FATA SCALZA
Gilet: DIY
Sandali: ZARA
Borsa: ZARA

24 luglio 2015

Il passo indietro di Instagram: #CURVY torna visibile!

Qualche giorno fa era uscita la notizia su BuzzFeed riguardo a uno stranissimo ban applicato ad un hashtag su Instagram: la parola #curvy, infatti, è stata bloccata dal social stesso. Le polemica riguardo questa decisione è ovviamente diventata virale in un batter d'occhio visto l'altissimo numero di utenti che quotidianamente fanno uso di quel particolare termine di ricerca.

Il web si è scatenato contro quello che a tutti gli effetti sembrava un atto di puro body shaming: oltre alla parola #CURVY, infatti, anche #BBW (che sta per Big Beautiful Women) è stata bannata. La risposta è stata globale e ha portato alla creazione di tantissimi hashtag alternativi fra i quali il più usato è stato #curvee.

La smentita da parte di un portavoce di Instagram non ha tardato ad arrivare ed ha chiarito che l'hashtag #curvy è stato bloccato in quanto risultava "intasato" da una miriade di immagine a sfondo pornografico. Questa stranissima motivazione ha generale altre polemiche che possono essere suddivise in due grandi filoni:
- una prima parte di utenti ha visto in questa spiegazione una motivazione parziale e superficiale per un ban così grande. Infatti, come mai termini come #forced, #clitoride o #dildo sono tranquillamente visibili su Instagram nonostante siano palesemente a sfondo sessuale e #curvy non è più visibile? Se la motivazione fosse veramente quella riguardanti le immagini sconce non avrebbe avuto più senso bloccare quelle singole immagini (e/o gli utenti che le caricavano) piuttosto che un #hashtag così usato?
- un secondo filone, invece, si è orientato su un pensiero più pacato: Instagram - tramite il ban - ha voluto tutelare tutte le ragazze che abitualmente utilizzavano l'hashtag #curvy evitando di far apparire le loro foto accanto a quelle di porno attrici e porno star. Questo pensiero è condivisibile ma, se è davvero questa la motivazione, come mai composti della parola #curvy come #curvylover sono ancora visibili? Vuol dire che le donne non possono "autocelebrare" il proprio corpo usando termini che lo rappresentano ma altri possono "idolatrarlo" tramite composti di quelle parole? E' molto strano.

Sotto a queste due macro categorie si sono sviluppate, ovviamente, altre polemiche più dettagliate e particolareggiate ognuna inerente a uno dei tanti aspetti che un atto di censura come quello applicato da Instagram ha in sé. Poi la svolta. E' di poco fa, infatti, la notizia (uscita su Weird) che il termine #curvy è stato sbloccato ed è quindi di nuovo visibile con tutte le sue foto, oltre 2 milioni!

Battaglia vinta, dunque! Ma cerchiamo di imparare da questa situazione. Credo fortemente che sia giunto il momento di fare un uso consapevole dei social network che si riflette anche in un uso mirato e coerente degli hashtag coi quali indicizzare le foto.
Credits: Natural Models

23 luglio 2015

ESTATE || Ispirazioni per mobili e arredo da giardino

Leon S.R.L. / homify.it

Le mie ispirazioni e i miei mobili preferiti per l'arredo del giardino

Da primavera in poi, con la bella stagione, il sole e il caldo adoro stare in giardino. Come molti di voi sapranno, se mi seguono, vivendo a Forte dei Marmi ho la fortuna di averlo e sicuramente in molti lo avrete visto nei miei video su Periscope e su Snapchat. Oltretutto, mia mamma se n'è sempre occupata in prima persona perché ha la passione per le piante ed i fiori e continua a farlo per fortuna visto che io, invece, non ho propriamente il pollice verde. Le uniche piante che, in mano mia, hanno vita sono quelle finte: le peonie che uso per le foto su instagram e i fiorellini che decorano, in un vasetto, la mia scrivania. Con le piante in carne ed ossa me la cavo decisamente peggio ma, nonostante questo, mi piace trascorrere il tempo fuori. Il mio giardino è abbastanza ombroso e ci soffia sempre un venticello rinfrescante dunque è un piacere stare all'aperto sia per lavorare al pc che per coccolare la mia mica oppure, anche, per pranzare all'ombra!

Proprio per questo che mi sono appassionata ai mobili da esterno e ho cercato varie ispirazioni su come arredare il giardino. Avevo già passato questa fase (anzi, a dire il vero, non ne sono mai uscita!) per quanto riguarda la mia camera: fra i video dei roomtour su Youtube e le board di ispirazione su Pinterest piene zeppe di camere, cucine, giardini e uffici perfetti la mia voglia di giocare a Barbie Arredatrice di Interni (e, in questo caso, anche di Esterni!) è arrivata a toccare picchi altissimi! Sfogliare il web alla ricerca dei mobiletti perfetti che sposassero il mio gusto e i miei desideri è diventato un vero e proprio passatempo e, col cambio di stagione, il mio interesse si è spostato dalla camera al giardino!

Il giardino dei miei sogni - sul quale sto lavorando affinché diventi realtà - prevede senza ombra di dubbio un'arredamento chiaro e sui toni neutri: sì dunque ai colori naturali del legno, della iuta, il panna, tutte le gradazioni di beige e bianco e così via. Un gazebo non può assolutamente mancare, decorato da tende bianche da lasciar svolazzare al vento. I divanetti poi, devono essere accompagnati da tanti cuscini di varie dimensioni e tutti ovviamente in gradazione cromatica. Adoro in particolar modo le sedute tonde, tipo poltroncine, su cui ci si può accoccolare comodamente a leggere. Il mio sogno di sempre è, infine, l'amaca per dondolarsi, rilassarsi e godersi il fresco dell'ombra.

Il vostro giardino dei sogni, invece, com'è?
Caroline's Design / homify.it
Emilyhannah LTD / homify.it
Anna Paghera S.R.L. / homify.it
Sonia Paladini / homify.it

17 luglio 2015

REVIEW || Shiseido Full Lash Volume Mascara

Il mascara che regala volume e incurvatura senza grumi e si strucca... con acqua tiepida!

Nel post di oggi voglio parlarvi del mascara che sto usando in questo periodo! Essendo tremendamente caldo e afoso cerco di limitare al massimo l'utilizzo di make up durante il giorno ma, non volendo rinunciare al mascara, ne ho scelto uno dall'elevata performance (volume e definizione) e che fosse anche facile da struccare, per non irritare la pelle ancora di più di quanto non lo sia già a causa del caldo e del sudore.

Tutte queste qualità le ho trovate nel Full Lash Volume Mascara di Shiseido che garantisce, appunto, volume senza grumi e una facilissima rimozione. La cosa che mi ha colpito maggiormente è senza dubbio lo scovolino Radial Brush che, essendo incurvato, abbraccia perfettamente le ciglia, le separa una dall'altra e distribuisce il prodotto in maniera uniforme.

La curvatura perfetta delle ciglia è garantita sia dallo scovolino, che dal composto di cere presente negli ingredienti (Volume Up Wax) che riveste le ciglia con una texture flessibile e priva di grumi. La flessibilità si mantiene durante la giornata e infatti questo mascara può essere riapplicato a piacere per creare l'effetto dramatico desiderato, oppure applicato da mattina a sera passando dal trucco leggero al trucco d'effetto!

E' studiato per resistere al sebo e al sudore ed è dunque perfetto anche per le giornate estive in cui Caronte ci leva le forze, non contiene profumo ed è testato anche per gli occhi più sensibili (come sapete se mi seguite su facebook io ho da poco avuto un orzaiolo da stress e, quando sono guarita, ho iniziato ad usare questo mascara che non mi ha dato alcun fastidio!). Se volete un'effetto più soft, questo stesso prodotto lo trovate anche in marrone e, per entrambe le colorazioni, non è necessario un prodotto struccante perché si rimuovo con acqua tiepida!

(Prezzo consigliato: €29,00; da Luglio 2015)

15 luglio 2015

OUTFIT || Un abito dégradé (sognando Elie Saab)

Se la tendenza degli abiti sfumati vi ha incantate, ecco qua un abito che la interpreta in chiave quotidiana e on-a-budget!

Qualche giorno fa sulla mia pagina Facebook abbiamo parlato della meravigliosa collezione di abiti degradé firmati Elie Saab. Mi è venuta quindi l'ispirazione per creare un look che seguisse quella stessa tendenza ma che fosse anche adatto per la "vita reale" e non solo per la passerella!

Ho comprato questo vestito di Cream in uno dei miei negozi preferiti della mia zona, Shabby Rose a Pietrasanta, perché me ne sono innamorata subito: linea leggera e svolazzante, incrocio sulla schiena, decorazione sullo scollo e una sfumatura perfetta di bianco e blu! Ho voluto abbinarlo in un look semplice che ho sfruttato per aperitivo e cena fuori, scegliendo tutti accessori neutri che virassero sul panna. Gli orecchini sono realizzati a mano dalla mia amica Linda, la clutch è un pezzo vintage che ho da sempre e ai piedi ho i miei amati Gillie, che avevate già visto qui!

Ho scuriosato sul web alla ricerca di questo abito ed ho trovato che, sul sito ufficiale di Cream, è in saldo da €99 a €45 dunque se siete interessate potete cliccare qui e vederlo in entrambe le varianti di colore (blu come il mio o verde chiaro!). Ovviamente - come sempre - specifico che NON guadagno dai click ma è semplicemente un'accortezza che ho avuto per voi perché ho pensato che in molte mi avrebbero chiesto dove trovare l'abito, come accade sempre per i look. Dopotutto le blogger fanno questo, no?

Orecchini: LINDA'S DREAM
Abito: CREAM (by Shabby Rose)
Borsa: vintage
Bracciali: BIJOU BRIGITTE
Sandali: WINDSOR SMITH

13 luglio 2015

SWATCH & PRIME IMPRESSIONI || MAC - Giambattista Valli

L'Edizione Limitata di Gimbattista Valli per MAC Cosmetics: Bianca B, Tats  Eugenie

Il 9 luglio è finalmente uscita la collezione di rossetti in edizione limitata firmata da Giambattista Valli per MAC. I prodotti resteranno in vendita per 4 settimane ma, essendo questa una delle collezioni più attese di sempre - per la particolarità dei colori intramontabili e per la bellezza del packaging - potrebbero andare sold out molto, molto prima.

La collezione è composta da 5 colori di rossetto tutti dal finish matte (dunque coprenti ed opachi) e un gloss, da utilizzare singolarmente oppure da sovrapporre alle colorazioni. Da brava beauty addicted, mi ero già studiata approfonditamente gli swatch dei rossetti su internet grazie alle anticipazioni di cui il web era pieno in vista di questa grande uscita. Non ho quindi mai avuto dubbi su quali colori avrei preso: lo scurissimo Eugenie doveva essere mio, il fucsia Tats non potevo farmelo scappare e poi Bianca B, un azzardo da collezione. 

Sono felicissima di essere riuscita a trovarli tutti e 3 e dunque in questo post vi mostro le colorazioni swatchate in prima persona da me. Quello che posso dire, come prima impressione, è che tutte le colorazioni sono altamente pigmentate. Bianca B, un bianco-rosa pallido, è molto più chiaro di quello che pensavo: sulle mie labbra (già molto colorate naturalmente) l'effetto è veramente molto particolare, sicuramente più adatto ad uno shooting che alla vita quotidiana. Tats, un rosa vino luminos, è il fucsia perfetto: ho una passione per queste colorazioni e senza dubbio questo sarà il tono di8 questa collezione che sfrutterò di più. Eugenie, un ciliegia scuro con sottotoni azzurri, è veramente meraviglioso: non vedo l'ora che arrivi l'autunno per poterlo sfruttare appieno!

Il packaging dei prodotti è fra i più belli mai visti in una edizione limitata di MAC: il fatto che la confezione rispecchi il colore del rossetto è sia comodissimo che veramente chic! Entrano di diritto fra i "rossetti da collezione" per quelle come me che hanno la fissa per i prodotti cosmetici.

Ecco, infine, qualche info in più se siete interessate all'acquisto: questa collezione è in vendita (dal 9 luglio, per 4 settimane) sul sito www.maccosmetics.it, nei negozi monomarca MAC e in alcuni Corner selezionati (quelli che so con certezza sono Coin Roma e Firenze, Mac Milano Stazione Centrale). Ciascun rossetto costa €21,00 mentre il gloss costa €24,00. 

Fatemi sapere se avete acquistato/acquisterete qualcosa e in quale colorazione!

10 luglio 2015

#RockTheCrop || La rivoluzione curvy&plus-size del crop top parte da Instagram

Iris Tinunin

Lo scivolone del magazine di Oprah: un commento pieno di bodyshaming innesta la reazione a catena sui social


Sono certa che tutti quanti conosciate (o abbiate sentito nominare almeno una volta) Oprah Winfrey, oltre ad essere un noto personaggio televisivo è una delle più importanti opinion leader d'America e, in quanto tale, ha un suo magazine che si chiama "O, The Oprah Magazine". Proprio su quest'ultimo, come su molti altri giornali, c'è una parte dedicata alle domande&risposte in fatto di stile. E proprio una delle risposte date ha sconvolto gli utenti social per l'alto livello di bodyshaming contenuto nelle parole!

Il fattaccio
Cosa è successo di preciso? Bene, andiamo con ordine. Qui sotto vi riporto la pagina di giornale da cui tutto è partito. La domanda è semplice: "Posso indossare un crop top?". La risposta invece vi lascerà spiazzati. "Se (e solo se!) hai la pancia piatta, sentiti libera di provarne uno!" La risposta poi continua con "Per una maggiore coprenza sovrapponi il crop top ad una gonna più lunga come mostrato nel secondo look"... ma questa seconda parte è irrilevante (il consiglio è pure giusto): il vero problema è la prima parte di questa risposta. 

La risposta degli utenti
Nessuno si sarebbe mai aspettato da Oprah e dunque dal suo magazine una risposta così poco sensibile al tema della diversità di taglie che imperversa ormai da tempo nel fashion system, soprattutto perché Oprah stessa ha sempre lottato contro il pregiudizio altrui riguardo al suo fisico. Una mancanza di tatto e una chiusura mentale davvero imperdonabile. Ed è da qui che è nata la risposta del web. Su Instagram, infatti, sta circolando l'hashtag #RockTheCrop associato #IfandOnlyIfIWantTo che si pongono in contrasto alla stupida regola dettata dal magazine. Vi basterà cercarli per rendervi conto di quanto è meraviglioso il corpo umano, di quante forme e misure diverse ci sono e di come ognuna scelga di indossare un crop top - se vuole! - a suo modo. 

La mia risposta
Ho voluto partecipare in prima persona a questa "campagna spontanea". Sebbene io non sia una fan sfegatata dei crop top (li metto ogni tanto, quando mi va, non è che non vivrei se non li avessi), sono una fan sfegatata del "OGNUNO SI METTA CIO' CHE VUOLE" e dunque non potevo stare zitta di fronte a tutto questo. Fermare il body shaming è una delle tematiche che mi stanno più a cuore e vedere che ancora c'è così tanta ignoranza a riguardo mi fa reagire mettendoci la faccia. La foto di me stessa che ho pubblicato (quella che vedete in alto in questo post), le più attente se la ricorderanno: è una foto che ho fatto l'anno scorso quando ero in vacanza a Ponza e che Vogue Italia ha pubblicato come unico profilo curvy assolutamente da seguire fra le curvy blogger italiane. Il messaggio - al di là dei dettagli - che vorrei che passasse è che la fiducia in sé stessi è potere. E soprattutto è contagiosa. Iniziate voi stesse in prima persona a offrire una body image positiva e qualcuno - anche in piccola parte - ne verrà influenzato positivamente. Se una cosa vi fa stare bene e se quando ve la vedete addosso e pensate "mi piaccio", mettetela: l'unica regola è che non c'è una regola per stare bene con se stessi.
Tess Holliday
Se ti interessa l'argomento leggi anche:

8 luglio 2015

OUTFIT || Un gonna a ruota realizzata su misura per me!

CURVY SKIRT: ecco come ho abbinato la stampa paesaggio della gonna a ruota realizzata su misura per me da una giovane fashion designer!

Ho conosciuto Valentina su Facebook, come succede spesso nell'era dei social ormai, e chiacchierando ho scoperto che è una giovanissima fashion designer. Sbirciando la sua pagina ho trovato delle cose davvero graziosissime, questa ragazza ha davvero talento: è brava in tutto ciò che fa ma soprattutto le sue gonne sono davvero pazzesche! Non sono il tipo di persona che si trattiene dal fare complimenti, anzi, li faccio sempre molto volentieri soprattutto quando sono - da parte mia - molto sentiti e a lei li ho fatti sinceramente di cuore. Qualche giorno dopo mi ha scritto e mi ha chiesto le misure. Mi ha detto solo che avrebbe realizzato per me una gonna ma non mi ha svelato né il colore, né la fantasia, né il tessuto. Ha voluto farmi una sorpresa. E non poteva essere più bella di così!

La fantasia di questa gonna mi ha stregato! Oltre ad essere bellissima è realizzata con estrema cura del dettaglio e, soprattutto, mi calza alla perfezione: una sensazione davvero bella, quella del fatto su misura! Ho voluto abbinarla con dei sandali che ne riprendessero l'arancio acceso e con una camicia bianca per far risaltare ancora di più la fantasia del paesaggio. Trucco leggero e capelli raccolti hanno fatto il resto: ecco il mio look coloratissimo ed estivo con la mia nuova gonna a ruota!



Camicia: JUST FEMALE (by Shabby Rose)
Borsa: ZARA
Scarpe: BUFFALO

Licenza Creative Commons
Based on a work at www.stylosophique.com.
You are not allowed to use or modify the content. You can't use it for commercial reasons.
You can't share the pics/text/graphic without my prior consense and they have to be linked back to this blog.
Permissions beyond the scope of this license may be available at stylosophique@hotmail.it.



buzzoole code
Profilo